Coppa Italia, Napoli-Inter la notte di Mertens?

Il San Paolo riaccende le luci sabato alle 21:00 per la seconda semifinale di Coppa Italia: Napoli-Inter. Dopo tre mesi gli azzurri torneranno in campo per strappare il pass alla finale di mercoledì a Roma contro la vincente di Juventus-Milan. Si parte dallo 0-1 dell’andata grazie al gol realizzato Fabian Ruiz, in quella che sembra essere in tutto e per tutto la partita di Dries Mertens.

Il folletto belga è stato al centro di una serrata trattativa di mercato nell’ultimo mese, in tanti lo avevano dato per certo all’Inter. Mertens ha il contrato in scadenza al 30 giugno, per questo Marotta ha provato a strapparlo a Gattuso facendo leva su un progetto vincente e sul feeling con il connazionale Lukaku. Ciro Mertens ha deciso, in barba a molti, di non tradire i partenopei e di continuare la favolosa storia d’amore con i propri tifosi.

Il bomber azzurro si troverà subito contro la squadra, alla quale ha detto no, con un ulteriore stimolo, quello di superare quota 121 reti con la maglia del Napoli, battendo il record di Marek Hamsik, attualmente eguagliato. Mertens contro i neroazzurri ha uno score di quattro reti all’attivo e proverà ad incrementarlo coadiuvato dal capitano Lorenzo Insigne alla sua sinistra e da Josè Callejon a destra.

I dubbi sulla condizione fisica dei calciatori, dopo tutto questo tempo di inattività, si rifletteranno sulle scelte di formazione di Gattuso e Conte. Sul fronte Napoli, le sorprese potrebbero arrivare da Fabian Ruiz e Callejon. Gli spagnoli sono favoriti ma Allan e Politano scalpitano, consapevoli di poter dare il proprio contribuito a partita in corsa, anche grazie alla nuova regola sulle sostituzioni. Passare da tre a cinque cambi può favorire chi possiede una panchina ampia e qualitativa, ed è certamente il caso del Napoli di quest’anno.

Tra le disposizioni post pandemia c’è da segnalare la cancellazione dei supplementari per le due semifinali, passando direttamente ai calci di rigore. Le proteste con l’arbitro non ammesse e le esultanze senza abbracci saranno le regole più complicate da far rispettare. L’impianto di Fuorigrotta è stato tirato a lucido e messo in sicurezza: sono stati igienizzati gli spogliatoi, la sala stampa, la tribuna che ospiterà la panchina suppletiva, la mixed zone destinata alle interviste post-partita, il dirigibile destinato a radio e televisioni, ed è stata sanificata anche la pista d’atletica.

Napoli (4-3-3): Ospina, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne All. Gattuso

Inter (3-5-2): Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastioni; Candreva, Barella, Brozovic, Eriksen, Young; Lukaku, Lautaro All. Conte

Arbitro: Rocchi