È sempre Insigne! Il Napoli vince nel segno del suo capitano e ritrova Osimhen

Il Napoli è Insigne! Lorenzo il Magnifico continua ad essere decisivo e a trascinare gli azzurri alla vittoria con una doppietta che stende il Bologna. Questa volta i partenopei non si complicano la vita da soli, vanificando le giocate del talento di Frattamaggiore.

Nonostante le tante difficoltà e facendo sempre parlare il campo, Insigne sta giocando la sua miglior stagione da capitano. Cosa vuol dire? Fare 100 gol? Fare 100 assist? Vincere trofei? Lorenzo ci prova a segnare di più e a fare segnare i compagni, sperando di vincere qualcosa, ma fa tanto altro.

Diagonali profonde da terzino, raddoppi, rincorse di 80 metri, e dopo tutto ciò ha la lucidità per inventare calcio, mettere in porta Osimhen. Ma quanti attaccanti esterni nei top club Europei riescono, o meglio dire sono disposti a fare questo lavoro?

I tifosi azzurri preferiscono mille incazzature come quella nel finale contro il Sassuolo, piuttosto che un distacco da freddo professionista. Ma chi glielo fa fare Lorenzino di impegnarsi e intossicarsi ogni domenica? Perché non è solo il migliore, non è solo il capitano, non è solo napoletano, ma è anche il primo tifoso. Lasciamo le filosofie sul lato oppressivo dell’appartenenza carnale di Insigne verso il Napoli, avercene gente così!

Ovviamente tutto è più dolce quando arrivano i tre punti e si allontanano i soliti rimpianti, cercando di non distanziarsi troppo dal quarto posto. I recuperi dall’infermeria azzurra devono dare lo sprint decisivo, e Osimhen sembra correre come un tempo.

Victor trova anche il gol che mancava dalla gara d’andata contro lo stesso Bologna, poi si divora il possibile 3-0. Gli strappi e le accelerazioni del nigeriano sono fondamentali in attesa di quelle dell’altro fulmine azzurro, Lozano.

Nella stagione azzurra c’è sempre una nota dolente, e la sfortuna si riabbatte su Ghoulam che si ferma per infortunio dopo due gare e mezzo di livello. Il terzino sosterrà le visite di accertamento a Villa Stuart per un controllo al ginocchio sinistro.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam (22′ pt Hysaj); Ruiz, Demme; Politano, Zielinski (34′ st Elmas), Insigne (34′ st Mario Rui); Mertens (8′ st Osimhen). Allenatore: Gattuso

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Soumaoro, Danilo, Mbaye (30′ st Vignato); Poli (13′ st Dominguez), Svanberg (31′ st Medel); Skov Olsen (31′ st Orsolini), Soriano, Sansone (20′ st Barrow); Palacio. Allenatore: Mihajlovic

ARBITRO: Chiffi di Padova

MARCATORI: 8′ pt Insigne (N), 20′ st Osimhen (N), 28′ st Soriano (B), 31′ st Insigne (N)

NOTE: Ammoniti: Koulibaly, Mario Rui (N); (B). Recupero: 1′ e 4′