Europa League, Napoli shock! 2 a 0 dal Granada e decimo infortunio

Peggio di così? Arriva la quinta sconfitta nelle ultime nove partite per il Napoli che cade a Granada nell’andata dei sedicesimi di Europa League. Solito approccio sbagliato, errori in ripetizioni e blackout nei primi venti minuti compromettono il resto del match.

Come se non bastasse arriva il decimo infortunio, con Politano che non rientra nella ripresa per un dolore al costato che gli impedisce di correre e respirare. La squadra degli indisponibili è quasi completa: Ospina, Hysaj, Manolas, Koulibaly, Ghoulam, Demme, Lozano, Politano, Mertens, Petagna.

“Abbiamo preso gol su due cambi di gioco ma abbiamo fatto tutto noi, potevamo essere più precisi, abbiamo avuto le occasioni per riaprirla – Gattuso analizza il match – In questo momento ci stanno mancando tanti giocatori. Voi mi parlate di qualificazione, ma dove si va con dieci giocatori contati?”

Giocando ogni tre giorni con tutte queste assenze diventa difficile uscire dal momento di crisi che stanno vivendo i partenopei. Se poi si ripetono gli stessi errori individuali e viene a mancare brillantezza, lucidità, e soprattutto la personalità allora non se ne esce.

“Per verticalizzare bisogna anche attaccare la profondità, nel primo tempo l’unico che lo ha fatto è stato Lorenzo Insigne – Gattuso sul reparto offensivo – Se non si attacca la profondità si fa fatica, Osimhen ci sta mancando proprio in questo tipo di lavoro. Deve trovare continuità e brillantezza, in questo momento ha tante pause e non riesce a esprimere il suo gioco”

Nella ripresa il Napoli poteva e forse meritava di accorciare le distanze e un gol in trasferta sarebbe stato fondamentale, ma così non è stato. Gli azzurri, al netto dei recuperi degli indisponibili, dovranno fare tanto di più al ritorno al Maradona.

Fabian suona la carica: “Ognuno deve pensare a fare un po’ di più. Mancano ancora gli altri 90 minuti, è tutto aperto. Sappiamo che è difficile, ma proviamoci”

GRANADA (4-2-3-1): Rui Silva; Foulquier, Duarte, Vallejo (23′ pt Sanchez), Neva (33′ st Diaz Victor); Herrera, Gonalons (33′ st Eteki); Machis (25′ st Puertas), Montoro, Kenedy (25′ st Soro); Molina. All.: Martinez.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Rrahmani, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka (19′ st Bakayoko), Elmas; Politano (1′ st Zielinski), Osimhen, Insigne. All.: Gattuso.

ARBITRO: Karasev (Russia).

MARCATORI: 19′ pt Herrera (G), 21′ pt Kenedy (G)

NOTE: Ammoniti: Foulquier, Rui Silva, Diaz Victor, Montoro, Eteki (G); Elmas, Di Lorenzo, Insigne, Zielinski, Mario Rui (N). Recupero: 2′ pt, 4′ st.