Flop Napoli, al San Paolo passa l’Az Alkmaar

Il Napoli stecca alla prima uscita in Europa League, finisce 0-1 contro l’Az Alkmaar. Una clamorosa sconfitta contro un modesto avversario che fa le barricate per 90 minuti e colpisce in contropiede al primo affondo.

“Queste partite capitano e ci devono servire da lezione – l’analisi di Gattuso nel post-partita – forse abbiamo preso troppi complimenti. Dal punto di vista della prestazione abbiamo fatto quello che dovevamo fare”

Un notevole passo indietro rispetto alle prime tre uscite stagionali, dove gli azzurri erano apparsi più decisi e affamati. Il poco movimento in attacco ha reso la manovra difficile da imbastire, da Osimhen e Mertens ci si aspettava di più. Male Lobotka, mai una verticalizzazione e palla giocata sempre all’indietro.

“Nel secondo tempo venivano troppi giocatori incontro, in troppi chiedevano la palla sui piedi, non possiamo perdere così – Gattuso ammonisce i suoi – abbiamo subito poco, ma ci vuole più fame, veemenza, e soprattutto giocare senza palla”

La squadra in generale manca del veleno, per dirla alla Gattuso, con diversi cali di concentrazione. Se inconsciamente sono mancati gli stimoli, questa sconfitta obbligherà il Napoli a non sbagliare più in Europa League.

“È mancato il gol e un po’ di cattiveria, nel calcio succede così, se non segni tu poi subisci – non fa drammi Politano – noi siamo consapevoli della nostra forza, dobbiamo continuare così e sono sicuro che arriveremo in alto in tutte le competizioni”

L’aspetto positivo del giocare ogni tre giorni è che dopo una sconfitta arriva subito l’opportunità di rifarsi, Di Lorenzo guarda avanti: “L’AZ è venuto qui e s’è difeso bene. Tutti dietro la linea della palla e via in contropiede, poi hanno segnato nell’unica occasione. Ora pensiamo subito al Benevento”

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (14′ st Mario Rui); Fabian Ruiz, Lobotka (21′ st Demme); Politano (38′ st Bakayoko), Mertens, Lozano (14′ st Insigne); Osimhen (21′ st Petagna). Allenatore: Gattuso.

AZ ALKMAAR (4-3-3): Bizot; Svensson, Hatzidiakos, Martins Indi, Wijndal; Midtsjo (43′ st Leeuwin), Stengs, Koopmeiners; Sugawara, De Wit, Karlsson (43′ st Guðmundsson). Allenatore: Slot.

ARBITRO: Stefanski (Polonia).

MARCATORI: 12′ st De Wit (A)

NOTE: Ammoniti: Koulibaly (N); De Wit (A). Recupero: 2′ pt, 4′ st.