Il Napoli non molla 0-2 alla Sampdoria. Fabian e Osimhen per il riscatto azzurro

Sesta vittoria nelle ultime otto partite di campionato per i partenopei che stende la Sampdoria e resta in corsa per il quarto posto. Il Napoli si rialza e non era scontato, soffre perché spreca troppo lì davanti sbagliando l’ultimo appoggio, ma dopo il vantaggio di Fabian arriva alla fine del match il raddoppio di Osimhen.

La squadra di Gattuso gioca un ottimo primo tempo, di personalità e qualità arrivando spesso davanti ad Audero. Fabian in grande spolvero vai in gol dopo un’azione tutta di prima con Zielinski e Osimhen, poi padroneggia in mezza al campo e fornisce assist a profusione. Se non fosse per un Politano impreciso il Napoli avrebbe chiuso la gara già nei primi 45 minuti.

Matteo avrà modo di riscattarsi contro la sua ex squadra domenica sera nel big march tra Napoli e Inter, per via della squalifica di Lozano, diffidato e ammonito ieri. Il messicano è entrato nella ripresa con Mertens ma ha inciso poco, al contrario di Dries. Il bomber belga ha rivestito i panni del suggeritore mandando in porta Osimhen per il 2 a 0 finale.

La mossa audace ma azzeccata di Gattuso di tenere in campo contemporaneamente Victor e Ciro ha dato i suoi frutti. Al contrario sono stati un po’ ritardati i primi cambi del mister avvenuti solo al 74°, quando era evidente che il ritmo e la brillantezza del Napoli erano calati.

Gli azzurri hanno stretto i denti in quei pochi minuti di sofferenza e alla fine hanno portato a casa altri tre punti fondamentali. La macchina da gol di Gattuso può vantare un record in comune con il Manchester City: le uniche squadre nei top five campionati europei aver sei giocatori con almeno cinque gol all’attivo.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Colley, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Damsgaard (86′ Leris), Jankto (86′ Verre); Quagliarella (67′ Balde), Gabbiadini. Allenatore: Ranieri.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian (90′ Bakayoko), Demme; Zielinski (74′ Mertens), Politano (74′ Lozano), Osimhen; Insigne (90′ Elmas). Allenatore: Gattuso.

ARBITRO: Valeri di Roma.

MARCATORI: 34′ Fabian Ruiz (N), 87′ Osimhen (N)

NOTE: Ammoniti Manolas, Koulibaly, Lozano (N); Recupero: 0′, 6′.