La rivincita di Gattuso, senza infortuni il Napoli è davvero forte! Doppietta di Mertens e Roma al tappeto

Dopo il blitz di Milan arriva la vittoria anche a Roma, battute nettamente due dirette interessate alla corsa per un posto in Champions League. Il Napoli c’è e si vede, con il ritorno di quasi tutti gli infortunati si rivede quella grande squadra che era a soli due punti dal Milan capolista con una partita in meno.

I partenopei si impongono contro i giallorossi grazie alla doppietta di Mertens nel primo tempo. Ciro apre su punizione e chiude di testa l’uno-due mortifero che suggella un primo tempo dominante. Nella ripresa il Napoli controlla senza troppi affanni la reazione della Roma e porta a casa tre punti fondamentali.

Non è un caso che gli azzurri sono tornati grandi non appena l’infermeria si è svuotata. Il 4-3-2-1 è possibile, la rosa è competitiva e può giocarsela con tutti, allora Gattuso non era così brocco? Sarà anche un ragionamento da provinciale, cosa il mister si è sempre guardato bene dal non fare, ma in questa stagione strana le assenze fanno la differenza.

Al Napoli gli alibi sotto questo punto di vista non sono mai mancati purtroppo. Due mesi e mezzo senza gli attaccanti, un mese senza di due difensori centrali, chi avrebbe fatto meglio? Gli avvoltoi erano già pronti a festeggiare immaginando una debacle nei due scontri diretti in trasferta, e invece…

Un altro dato significativo è stato il dissolversi delle polemiche e di un clima di tensione attorno alla squadra. Il così tanto vituperato silenzio stampa imposto dal Presidente ha permesso di stemperare i toni, non concedendo alla stampa ostile di sindacare su ogni sillaba emessa da mister.

De Laurentiis nella notte è tornato a parlare ufficialmente twittando: “Bravo Gattuso. Brava tutta la squadra. Avanti così! Forza Napoli Sempre”

Neppure il mai terminato toto allenatore ha inciso sull’andamento della squadra, concertata più che mai sull’obiettivo quarto posto. In realtà le chance per qualificarsi alla prossima Champions League sono aumentate perché a soli due punti ci sono Atalanta e Juventus, rispettivamente terza e quarta.

Ora c’è la sosta per le nazionali che è sempre un motivo di ansia in questa stagione segnata dal coronavirus. Sono 14 gli azzurri convocati che Gattuso spera di ritrovare integri alla ripresa del campionato contro il Crotone al Maradona prima del tanto atteso recupero contro la Juventus del 7 aprile.

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Diawara (22′ st Villar), Pellegrini, Spinazzola; Pedro (22′ st Carles Perez), El Shaarawy; Dzeko (22′ st Borja Mayoral). All.: Fonseca.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Hysaj, Maksimovic (41′ st Manolas), Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano (28′ st Lozano), Zielinski (28′ st Elmas), L. Insigne (41′ st Bakayoko); Mertens (21′ st Osimhen). All.: Gattuso.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi.

MARCATORI: 27′ pt Mertens (N), 34′ pt Mertens (N)

NOTE: Ammoniti: Mancini, Diawara, El Shaarawy, Villar (R); Zielinski, Ospina, Koulibaly, Osimhen (N). Recupero: 5′ st.