Mertens è solo azzurro!

Quando sembrava tutto fatto, o almeno così scrivevano in molti, il passaggio di Dries Mertens all’Inter di Conte, arriva la notizia che tutti i partenopei aspettavano: Ciro rinnova, si lega al Napoli a vita!

L’accordo è biennale, rispetto all’incontro del primo marzo c’è stato un leggero aumento sulla parte fissa (da 4 milioni netti a stagione a 4,5) più due milioni alla firma e 500 mila euro di bonus a stagione (200 mila legati ai gol, altri 300 mila alle eventuali presenze in Champions).

L’esclusiva è targata ancora una volta Alfredo Pedullà, noto esperto di calciomercato, che ha sempre visto il Napoli come priorità nelle scelte del belga. Una voce fuori dal coro, dato che quasi tutti i suoi colleghi avevano dato Mertens ad un passo dalla firma con i neroazzurri. In questi giorni ne abbiamo sentite di ogni, un susseguirsi di scenari definiti e assodati, come quello del connazionale Lukaku improvvisatosi immobiliarista per l’amico Mertens. Possono stare tranquilli, Ciro al mattino continuerà ad ammirare la vista da Palazzo Donn’Anna, a Posillipo.

Sarà amore eterno quello tra Mertens e Napoli, perché in questi casi si va oltre la squadra, oltre il calcio, oltre i soldi, ma si va di cuore. Non è utopia o retorica melodrammatica napoletana, ma la pura è semplice realità. Ciro in questi anni ha incarnato in toto l’animo del vero scugnizzo, arrivando a farsi amare più di chi a Napoli ci è nato, Lorenzo Insigne. La solidarietà immensa e continua, il senso di appartenenza ai colori azzurri in campo, le gag in giro per la città e sui social con al centro di tutto sempre e solo Napoli. Un amore viscerale che è cresciuto sempre più, che ha mobilitato migliaia di tifosi, in questi giorni, sconvolti alla notizia di una sua partenza. Andrea Sannino, con la sua “Abbracciame” potrebbe fare da colonna sonora a questo meraviglioso matrimonio tra Mertens e il Napoli.

Cosa è successo allora in questi giorni di trattative ribaltate? È bastato che De Laurentis pareggiasse, quasi, l’offerta di Marotta? La forte voce di un imminente trasferimento di Mertens all’Inter può essere stata messa in giro dal Napoli? Sinceramente penso di sì, e non sarebbe la prima volta che il patron azzurro cerca di far uscire allo scoperto, nel bene o nel male, un beniamino della piazza con questa strategia. Altri dicono che l’Inter abbia fatto da sponda a Mertens per arrivare a strappare il contratto che voleva nella squadra che voleva.