Napoli 6 pronto per la Juventus. Goleada contro il Genoa, ma si ferma Insigne

“Secondo me questo risultato è bugiardo, se Zielinski non avesse segnato il secondo gol appena iniziata la ripresa, probabilmente avrei inserito un centrocampista in più per tornare al 4-3-3 perché nel primo tempo abbiamo sofferto e abbiamo anche rischiato di prendere gol”. Rino Gattuso analizza con grande lucidità e onestà il roboante 6 a 0 del suo Napoli al Genoa.

Gli azzurri giocano un discreto primo tempo portandosi subito in vantaggio con l’ottimo Lozano in versione Callejon. Con il 4-2-3-1 la potenza di fuoco del Napoli è di grande valore ma va innescata, e imbastire una manovra con il nuovo modulo risulta più complicato.

La sfortuna si abbatte su Lorenzo Insigne, fino a quel momento il migliore dei suoi, che dopo venti muniti si accascia dolorante. Si teme uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra per il capitano, che salterà la Juventus e la Nazionale.

I partenopei accusano il colpo e vanno all’intervallo con qualche certezza in meno. Nel secondo tempo, pronti via, arriva la svolta con il raddoppio immediato di Zieliński su una splendida azione. Da quel momento è un monologo azzurro, in serie le reti di Mertens, ancora Lozano, Elmas ed infine Politano.

Un uragano che si abbatte sul Genoa di Maran che non riesce ad arginare lo strapotere offensivo del Napoli. Elmas entrato per sostituire Insigne è autore di un grande prova sia da esterno sinistro che da sotto punta.

Regge il duo Fabian-Zieliński in attesa di avversari più probanti, e migliora la condizione di Koulibaly tornato leader della difesa.

“Mi dispiacerebbe se andasse via – spera Gattuso – egoisticamente spero che rimanga però lo sapete meglio di me che è cambiato tutto a livello economico per le società”

Il desiderio del mister sembrerebbe essere avallato dalla società, infatti il Ds Giuntoli nel prepartita risponde in maniera secca sul futuro del centrale senegalese: “Koulibaly credo rimanga noi siamo molto contenti e anche lui”

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas (46′ Maksimovic), Koulibaly, Hysaj; Zielinski (73′ Ghoulam), Fabian Ruiz; Lozano (66′ Politano), Mertens (66′ Lobotka), Insigne (22′ Elmas); Osimhen. All.: Gattuso

GENOA (3-5-2): Marchetti; Goldaniga, Masiello, Biraschi; Zappacosta, Lerager (70′ Radovanovic), Badelj (64′ Behrami), Zajc (55′ Pandev), Lu.Pellegrini (55′ Ghiglione); Destro, Pjaca (70′ Melegoni). All.: Maran.

ARBITRO: Sacchi di Macerata.

MARCATORI: 10′ Lozano (N), 46′ Zielinski (N), 57′ Mertens (N), 65′ Lozano (N), 69′ Elmas (N), 72′ Politano (N)

NOTE: Ammoniti Destro (G). Recupero: 2′ – 1′.