Napoli-Atalanta ad alta quota con Osimhen e Bakayoko

Il Napoli trona in campo dopo quasi tre settimane in quel di Fuorigrotta e sfida l’Atalanta di Gasperini. Osimhen e Bakayoko scalpitano: il nigeriano cerca il primo gol ufficiale e il francese l’esordio con la maglia azzurra.

Con Osimhen, Bakayoko e Koulibaly i partenopei acquisiscono centimetri e chili sull’asse centrale, una qualità che è sempre mancata.

Gattuso ha potuto lavorare con i suoi per molti giorni nella ormai famosa “bolla” dopo il caso Juventus-Napoli. Sicuramente la decisione del Giudice sportivo non è stata digerita facilmente dal gruppo, ma il mister ha tenuto alta la concertazione.

La società, tramite l’avvocato Grassani, ha già pronto il ricorso da presentare nei prossimi giorni alla Corte di Appello, e se fosse necessario il Napoli sarebbe pronto a spingersi oltre.

Come detto il Napoli è focalizzato sul match e sull’affrontare la squadra più informa e temibile del campionato. L’Atalanta infatti viaggia ad un ritmo di quattro gol a partita, per Koulibaly e Manolas sarà un banco di prova importante.

Gattuso è conscio del potenziale offensivo degli orobici ma non ha intenzione di fare marcia indietro sul 4-2-3-1. Inoltre, nella testa degli azzurri ci sarà uno stimolo in più, quello di vendicare la gara dello scorso anno. Quel 2-2 ricco di orrori arbitrali che aprì di fatto la crisi dell’era Ancelotti.

Le buone notizie arrivano dall’ultimo esito dei tamponi che si è rilevato negativo per tutto il gruppo squadra, mentre c’è ancora da attendere per Elmas e Zielinski.

L’Atalanta recupera tutti, eccetto lo sfortunato Caldara, e al San Paolo potrà contare sul ritorno più importante quello di Josep Ilicic. Lo sloveno insieme al Papu Gomez è la massima espressione della qualità bergamasca, vero e proprio trascinatore dell’incredibile campagna europea in Champions.

Dopo mesi problematici a livello personale il numero 72 dell’Atalanta torna tra i convocati, ad annunciarlo è Gasperini in conferenza stampa: “Ilicic viene a Napoli, vediamo se per giocare dall’inizio o andare in panchina”

“Il Napoli era difficile da affrontare già lo scorso anno e oggi hanno aggiunto giocatori importanti, tenendo i migliori – spiega Giampiero Gasperini – sappiamo che sono forti, soprattutto in attacco, ma conosciamo sia i punti di forza che i punti deboli”

PROBABILI FORMAZIONI:

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Mertens, Lozano; Osimhen. ALL.: Gattuso.

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Djimsiti, Romero, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Gomez, D. Zapata. ALL.: Gasperini.