Napoli-Roma vale il 5° posto. Lozano e Milik per vincere

Domenica sera al San Paolo c’è Napoli-Roma, nel derby del Sole si affrontano la quinta e la sesta forza del campionato, entrambe alla ricerca di un pronto riscatto. Gli azzurri si sono fermati a Bergamo dopo nove risultati utili consecutivi, mentre i giallorossi latitano da qualche partita.

In casa dei partenopei scalpitano Lozano e Milik pronti a giocare dal primo minuto. El Chucky è apparso brillante e voglioso di fare nelle ultime uscite. Contro la Roma ha la possibilità di mostrare il suo potenziale ancora inespresso.

Le aspettative sul messicano erano altissime ma, dopo un inizio incoraggiante, Lozano è finito nel dimenticatoio in seguito a prestazioni scialbe e poco convincenti. La sua può essere una svolta per il campionato del Napoli, ma soprattutto per il suo futuro all’ombra del Vesuvio, ancora tutto da scrivere.

Milik, invece, è sembrato un po’ avulso dal gioco di Gattuso, deve ritrovare la concertazione giusta e allontanare, almeno fino al termine della stagione, le sirene del calciomercato.

Politano, Fabian, Mertens rifiateranno e con loro potrebbero sedersi in panchina anche Demme e Di Lorenzo, veri e propri stacanovisti del Napoli di Gattuso. Insigne visto contro la Spal e contro l’Atalanta è apparso un po’ stanco, ma Rino difficilmente si priverà del capitano dall’inizio.

“Probabilmente abbiamo pagato un po’ di stanchezza. Quindici punti tra il Napoli e l’Atalanta sono troppi – ha commentato Lorenzo Insigne la sconfitta con l’Atalanta, parlando anche di Ancelotti – il mister è abituato a grandi campioni io gli dicevo sempre che noi avevamo bisogno di essere messi sotto pressione, anche bacchettati se era il caso”

Ripartire vincendo è l’unico obiettivo al momento per gli azzurri, lasciandosi alle spalle gli errori di atteggiamento di Bergamo. Gattuso chiede ai suoi maggiore qualità negli ultimi 25 metri, perché la squadra ce l’ha nel suo Dna. Bene l’approccio, il coraggio, il palleggio ma poi bisogna fare gol.

Con la Roma tante storie che si intrecciano, dagli ex Manolas e Diawara alle trattative di mercato attuali. È risaputo che Giuntoli sia interessato a Veretout e Under, e con il turco ad un passo. Anche i giallorossi guardano in casa Napoli, Milik e Hysaj piacciono da tempo al tecnico Fonseca.

Napoli-Roma darà un segnale forte alle due squadre dopo il triplice fischio dell’arbitro. I partenopei sperano che la strigliata di Gattuso abbia fatto effetto e che le conseguenze negative siano tutte per il tecnico giallorosso, a rischio esonero in caso di sconfitta.

Barcellona è lontana e prima del 7/8 agosto c’è un mese intero e altre nove partite di campionato, questo è il mantra che Rino ha ripetuto in questi giorni a Castelvolturno.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Elmas, Lobotka, Zielinski; Lozano, Milik, Insigne. All. Gattuso.

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Zappacosta, Smalling, Mancini, Kolarov; Cristante, Veretout; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All. Fonseca.