Napoli-Udinese 2-1. Politano bomba all’incrocio all’ultimo respiro

“Contentissimo per la prima rete azzurra, per una grande vittoria!!!” L’urlo di gioia di Matteo Politano per il gol al 95° che regala la vittoria al Napoli. Un sinistro potente dritto all’incrocio che bacia il palo e si infila alle spalle di Musso.

Gli azzurri battono l’Udinese in un match dominato dall’inizio, dove non sono mancate le occasioni per gli ospiti soprattutto nella ripresa.

I friulani sono andati vicini al gol con Lasagna che si trova la palla sui piedi dopo un errore in disimpegno di Manolas, ma Ospina nega la gioia al bomber bianconero con una gran parata. Poi il maldestro ma efficace salvataggio di Koulibaly sullo scavetto di De Paul, con la palla che sbatte sulla traversa.

Il Napoli ha rischiato di compromettere il risultato ed un a mole di gioco importante, un vero e proprio tiki-taka incessante. Si sono riviste trame di gioco di sarriana memoria, ma è mancata la ricerca della profondità e quei dribbling che garantiscono la superiorità numerica.

Così, come spesso capitava in passato, gli azzurri non concretizzano e alla prima occasione vanno in svantaggio.

“Alla loro prima discesa, abbiamo preso gol, e questo è qualcosa che mi fa arrabbiare, dobbiamo migliorare – l’analisi di Gattuso nel post gara – ce l’abbiamo messa tutta, abbiamo dato la sensazione di voler vincere a tutti i costi e questa vittoria ci fa proseguire il cammino con più serenità”

I partenopei hanno messo in campo una forte determinazione e la voglia di portare a casa il risultato, fattori che si erano un po’ persi a Bologna. Non a caso il gol vittoria arriva all’ultimo minuto con la perla di Politano. L’ala azzurra si riscatta dopo alcune prestazioni opache, anche se nell’ultimo match era stato uno dei pochi a salvarsi.

Il Napoli vince con i gol dalla panchina, quelli di Milik e Politano, una po’ come aveva fatto nelle prime uscite del post lockdown. Quello di Arek Milik, dopo 37 secondi, è il gol più rapido di un subentrato del Napoli in Serie A dopo quello di José Sosa dopo 33 secondi contro il Cesena nel 2011.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz (80′ Elmas), Lobotka (71′ Demme), Zielinski (80′ Allan); Callejon (71′ Politano), Mertens (32′ Milik), Insigne. Allenatore: Gattuso

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytick; Stryger Larsen, De Paul, Walace (89′ Troost-Ekong), Fofana, Zeegelaar (82′ Ter Avest); Nestorovski, Lasagna (92′ Sema). Allenatore: Gotti

ARBITRO: Chiffi di Padova

MARCATORI: 22 De Paul (U), 32′ Milik (N), 94′ Politano (N).

NOTE: Ammoniti: Milik, Koulibaly, Demme (N); Becao, Walace (U). Recupero: 2′ – 6′