Napoli-Udinese alla ricerca di stimoli. Barcellona e mercato distrazioni ingombranti

Il Napoli affronta l’Udinese al San Paolo oggi alle 19:30 con l’obiettivo di ritrovare gli stimoli necessari a concludere il campionato nel migliore dei modi. Gattuso non vuole più vedere cali di tensione e di concentrazione come a Bologna, basta parlare di Barcellona e di calciomercato.

I partenopei nelle ultime giornate si sono un po’ rilassati come se fossero venute meno le motivazioni. L’accesso assicurato in Europa League, grazie alla conquista della Coppa Italia, e l’impossibilità di arrivare in Champions League tramite il quarto posto, hanno fatto alzare il piede dall’acceleratore.

Per questo motivo Gattuso ha richiamato i suoi e contro i friulani proverà ad invertire il trend. Ci saranno nuovamente molti cambi di formazione, ed il mister ha intenzione di schierare più titolari possibili questa volta. L’avvicinamento a Barcellona-Napoli impone una scelta a Gattuso, far arrivare l’intera rosa in condizione oppure consolidare un undici ideale su cui puntare in Champions.

L’idea del mister sembra protendere verso la seconda opzione, così tornano dall’inizio i vari Insigne, Mertens, Fabian, Koulibaly e Mario Rui. Solito ballottaggio nel ruolo di ala destra tra Lozano, Callejon e un Politano parso motivato nel match contro il Bologna.

Gattuso nell’intimità di Castelvolturno sta provando ad allontanare il pensiero di Barcellona-Napoli, l’evento cerchiato in rosso sul calendario di tutti i calciatori azzurri. Ma in queste ore un’improvvisa impennata di contagi in Catalogna fa discutere. Il Napoli spinge per giocare la gara a Lisbona, dove poi si disputeranno le final eight, ma la Uefa prende tempo.

Fa rumore anche il tormentone Osimhen ed il suo nuovo agente D’Avila che gli ha promesso la luna, ma ad oggi non sono arrivate offerte concrete al Lille né da Manchester né da Liverpool. Addirittura, ci sarebbe un’indiscrezione di un giornalista nigeriano che afferma con certezza che il ragazzo abbia già svolto le visite mediche per il Napoli in gran segreto, e si attenderebbe l’annuncio a momenti. Qualcosa di inusuale per la società, dato che le visite mediche sono sempre state effettuate a Villa Stuart a Roma.

De Laurentiis non è nuovo a colpi di teatro ma ultimamente sembra aver adottato un modus operandi più riflessivo e paziente dal punto di vista mediatico. Nella presentazione del nuovo ritiro estivo del Napoli ha fatto mea culpa per i proclami di inizio stagione, e sull’intrigo Osimhen non ha colto l’occasione per sputtanare, alla sua maniera, il nuovo procuratore ed il ragazzo.

Insomma, un nuovo ciclo azzurro che parte anche dal suo presidente.

Le probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Zielinski, Lobotka, Fabian; Lozano, Mertens, Insigne. All. Gattuso

UDINESE (3-5-2): Mussu; Becao, De Maio, Nuytinck; Stryger, De Paul, Walace, Fofana, Sema; Nestorovski, Lasagna. All. Gotti

ARBITRO: Chiffi (Fiorito-Di Iorio, IV: Volpi, VAR: Di Paolo, AVAR: Costanzo)

DIFFIDATI: Troost-Ekong, Nestorovski, Fofana, Milik, Mertens, Zielinski