Sconfitta immeritata! Il Napoli in 10 domina l’Inter, ma Handanovic para tutto

Notte stregata per i partenopei al Meazza: infortunio di Mertens, rosso a Insigne, rigore contro, palo di Petagna e tre miracoli di Handanovic. L’Inter vince per 1 a 0 senza mai impegnare Ospina, subendo tanto soprattutto quando il Napoli resta in dieci.

Partita tattica nel primo tempo con i due allenatori che si temono, ma Gattuso con l’impostazione della manovra a tre e con Insigne da mezz’ala per lanciare Lozano negli spazi, sorprende Conte. Ottima prova di tutti i calciatori azzurri, eccezion fatta per Ospina e Insigne protagonisti della svolta del match.

Il portiere colombiano commette fallo da rigore su Darmian e il capitano si lascia scappare un “vai a cagare” nei confronti del direttore di gara Massa. Una frase irriguardosa ma niente di esagerato, anzi in campo si sente di molto peggio. L’arbitro che già nel primo tempo aveva sbagliato tanto, sul finale dimentica di espellere Skriniar per doppia ammonizione.

“Due minuti prima dell’espulsione fa i complimenti a Insigne, e due minuti dopo lo butta fuori, solo in Italia vedo che gli arbitri estraggono il rosso per queste cose – Gattuso sull’arbitraggio di Massa – Non si può buttare fuori un giocatore perché si ha la luna storta e per dimostrare di avere carattere. Se per ogni parola di troppo dovesse arrivare un rosso allora tutti andrebbero sempre espulsi”

Ma il Napoli reagisce in maniera veemente e in dieci contro undici si getta all’attacco facendo soffrire l’Inter fino all’ultimo secondo. Clamorose le palle gol create dagli azzurri con Politano, Petagna e Di Lorenzo, ma super Handanovic para tutto.

“Deve rimanere la prestazione sicuramente, l’amarezza del risultato, la sconfitta non ci stava – Gattuso amareggiato ma orgoglioso dei suoi – Abbiamo messo in difficoltà l’Inter, che di solito mette sotto tutti. Credo che oggi abbiamo sofferto poco rispetto ad altre squadre, e questo ci rimane”

La beffa e tornare a casa senza punti e soprattutto con un Mertens infortunato e un Insigne squalificato, in attesa del responso medico per il belga e di quello del giudice sportivo per il napoletano. Domenica c’è la Lazio a Roma e i partenopei sono in emergenza, ma possono ripartire da una prestazione importante.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic (22′ st Sensi), Gagliardini, Young (41′ st D’Ambrosio); Lukaku, Martinez (32′ st Hakimi). Allenatore: Conte.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (39′ st Ghoulam); Bakayoko (29′ st Ruiz), Demme (39′ st Elmas), Zielinski (29′ st Politano); Lozano, Mertens (16′ pt Petagna), Insigne. Allenatore: Gattuso.

ARBITRO: Massa di Imperia

MARCATORI: 28′ st Lukaku (I, su rig.)

NOTE: Espulso al 27′ st Insigne (N). Ammoniti: Brozovic, Lukaku, Skriniar, D’Ambrosio, Handanovic (I); Bakayoko, Ospina, Lozano (N). Recupero: 2′ pt, 4′ st.