Valanga Napoli, 5-1 all’Udinese e 100 gol stagionali

Pokerissimo azzurro ieri sera al Maradona contro l’Udinese, schiacciata dai gol di Zielinski, Fabian, Lozano, Di Lorenzo ed Insigne. Un 5-1 che porta le reti stagionali del Napoli a quota 100, una macchina da gol che avvicina i partenopei alla qualificazione in Champions.

Nella prima parte del match il Napoli è padrone del gioco e trova l’uno-due con Zielinski e Fabian. Il polacco che non trova la posizione in campo riesce a sfruttare una gran giocata di Osimhen che si libera, calcia in porta e sulla respinta di Musso il trequartista azzurro porta in vantaggio i suoi. Dopo soli tre minuti Fabian, appena ripreso dopo una botta al ginocchio, fa partire un tiro a giro dal suo magico sinistro che si infila nel sette. Sul finale del primo tempo arriva inaspettato il gol di Okaka che accorcia le distanze e riapre momentaneamente la partita.

Il Napoli che scende in campo nel secondo tempo è una squadra più decisa e attua un atteggiamento più offensivo andando a pressare altissimo gli avversari. L’Udinese non riesce ad uscire dalla propria area di rigore ed in sequenza arrivano occasioni e gol. Prima Lozano che anticipa De Paul e si lancia a rete e poi Di Lorenzo con un tap-in su calcio d’angolo.

Sale in cattedra anche Lorenzo Insigne che inizia a macinare calcio tra giocare e assist, colpendo il solito palo. Ma il capitano non si perde d’animo e allo scadere trova il gol con uno stop di petto e tiro al volo dal limite dell’aria. 109 gol per lo scugnizzo azzurro che diventa il quarto cannoniere di sempre del Napoli.

Gattuso può sorridere perché i suoi, a due gare dal termine, sembrano essere sul pezzo con la gamba e la testa giusta. Manolas e Rrahmani perfetti soprattutto nella ripresa con la pressione alta, alla loro seconda gara insieme in attesa del recupero di Koulibaly. Zielinski e Lozano ad intermittenza con il messicano che si danna l’anima e costantemente pungolato dal mister. Osimhen devastante anche senza far gol, è un incubo per i difensori bianconeri, imprescindibile in questo Napoli.

 Il migliore senza dubbio è stato Fabian Ruiz, e non solo per il magnifico gol, ma per il senso di padronanza del gioco e del centrocampo. Di fronte aveva De Paoul, in forma strepitosa, ma nel duello fatto tutto di classe la spunta lo spagnolo.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj (39′ st Mario Rui); Fabian Ruiz, Bakayoko (39′ st Demme); Lozano (31′ st Politano), Zielinski (31′ st Elmas), L. Insigne; Osimhen (26′ st Mertens). Allenatore: Gattuso.

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao (9′ st Ouwejan), Bonifazi, Zeegelaar (31′ st Samir); Molina, De Paul, Walace (9′ st Forestieri), Makengo (41′ st Palumbo), Stryger Larsen; Pereyra; Okaka (31′ st Micin). Allenatore: Gotti

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

MARCATORI: 28′ pt Zielinski (N), 31′ pt Ruiz (N), 41′ pt Okaka (U), 11′ st Lozano (N), 21′ st Di Lorenzo (N), 46′ st Insigne (N).

NOTE: Ammoniti: Bonifazi (U). Recupero: 1′ pt, 2′ st.