Verona-Napoli riparte la Serie A azzurra

La 27esima giornata di campionato porta il Napoli a Verona, dopo la conquista della Coppa Italia i partenopei sono chiamati a confermarsi in Serie A covando il sogno Champions.

Il distacco con l’Atalanta, attualmente quarta in classifica, è di 12 punti, di conseguenza per gli azzurri servirà una vera e proprio impresa. Vincere tutte le dodici partite restanti potrebbe non bastare al Napoli, dato che la squadra di Gasperini ha dimostrato di essere in gran forma nel rotondo 4-1 rifilato al Sassuolo.

Gattuso e i suoi hanno l’obbligo di chiudere il campionato in crescendo, dare continuità alla ritrovata compattezza che con il sacrificio e l’organizzazione ha permesso di battere le prime tre in classifica. Lo step successivo è quello di liberare l’alto tasso qualitativo della squadra, sfruttando anche la profondità della rosa. Le rotazioni diventano fondamentali nel tour de force post-Covid, facendo sentire tutti i calciatori importanti e utili, come spiegava Gattuso dopo la vittoria con la Juventus: “Ora giocheremo ogni tre giorni, tranquilli giocherete tutti”

Martedì alle 19:30 ci sarà il Verona, tornato un po’ come aveva lasciato, sciorinando un buon calcio e portando a casa punti importanti. La squadra di Juric ha battuto il Cagliari per 2-1 nel recupero della 25esima giornata, salendo così al settimo posto in classifica con 38 punti, grazie alla doppietta del bomber Di Carmine.

Gli azzurri smaltiti i festeggiamenti si sono messi subito a lavoro e, per la trasferta di Verona, mister Gattuso potrà contare sull’intera rosa. Pienamente recuperati i vari Manolas, Ghoulam, Malcuit e Lobotka, con i prime due che potrebbero mettere minuti nelle gambe nel corso del match. Gattuso cambierà tre o quattro elementi rispetto all’undici che ha conquistato la finale di Coppa Italia, spazio in attacco a Milik e Politano con l’onnipresente capitan Insigne. Ospina guiderà una difesa confermata in toto, mentre a centrocampo Allan insidia Zieliński per una maglia da titolare

Le voci di mercato si susseguono, soprattutto a pochi giorni dal 1° luglio, data in cui Jose Callejon sarà di fatto svincolato, allo stesso modo Rrahmani e Petagna saranno ufficialmente due calciatori del Napoli. La Uefa ha stabilito che a dirimere la questioni debbano essere i diretti interessati tramite accordi privati. Nello specifico spetterà ai calciatori scegliere se firmare una proroga fino al termine della stagione o seguire il corso naturale dei contratti. In Francia ad esempio è scoppiato il caso Cavani, reo di non voler giocare la Champions con il Psg (ad agosto) e ritenersi libero dal 1° luglio. Così come Werner che passerà al Chelsea rinunciando a giocare la competizione europea con il suo Lipsia.

Le probabili formazioni:

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Gunter, Kumbulla; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Verre, Zaccagni; Di Carmine. All. Juric

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Milik, Insigne. All. Gattuso